La Cooperativa

Un fil rouge che dal lontano passato arriva fino ai giorni nostri rielaborando ed innovando le idee ma conservando tecniche, impegno e legame con la tradizione”

La cooperativa nacque nel 1969 con il nome di “Draps” e diventò Les Tisserands nel 1983, mantenendo però intatti il suo obiettivo di tutela, promozione e sviluppo dell’arte di tessitura a telaio del DRAP di Valgrisenche.

Dalla sua apertura la cooperativa ha percorso strade diverse per crescere, innovare ed innovarsi, ampliando sempre più i confini del proprio operato. Dal tipico DRAP, del quale si possono trovare testimonianze storiche nella sezione memoria e tradizione, si è passati alla realizzazione di manufatti sempre più legati alla moda ed alle esigenze di un mercato che vorremmo sempre più globale ma non globalizzato. La nostra cooperativa, infatti, crede nell’utilizzo di materie prime di altissima qualità; in una filiera che sia la più corta possibile e nel valore aggiunto che ogni prodotto artigianale porta con sé.

Proprio la materia prima rappresenta l’orgoglio della nostra attività: grazie all’accordo con AREV (l’Associazione degli Allevatori Valdostani), la nostra cooperativa è impegnata nell’utilizzo della lana di pecora di razza autoctona Rosset, facendosi promotrice del progetto di salvaguardia, riscoperta e valorizzazione della razza. Ulteriore dimostrazione del legame tra la nostra cooperativa ed il territorio.

C’è un resistente filo che lega la nostra cooperativa con Valgrisenche e che ha fatto sì che la cooperativa restasse sempre nel suo luogo di nascita, malgrado le sfide e le difficoltà di questi periodo storico. Se, da un lato, la tradizione di tessitura del DRAP è così radicata a Valgrisenche da farla diventare il Pays des tisserands, dall’altro la nostra cooperativa ha assunto negli anni anche il ruolo di conservatrice della tradizione e della memoria. Tutto ciò non sarebbe possibile in nessun altro luogo se non qui, dove si possono ritrovare i suoni, i colori e i profumi tipici di una tradizione antichissima.